Vuoi un sito web? NON fartelo da solo: ecco perchè

Vuoi un sito web? NON fartelo da solo: ecco perchè

Verrebbe da dire “Turisti fai da te? Ahi Ahi Ahi!” come la famosa pubblicità di anni fa che invitava a preferire un agenzia professionale per pianificare i propri viaggi. Così oggi: “Vuoi un sito web? perchè non te lo fai da solo?” è uno degli slogan più frequenti che pubblicizzano servizi on line per crearsi da soli, senza bisogno di nessun programmatore o web designer, un fantastico sito personale anche aziendale. In effetti esistono molte di queste realtà che dopo essersi registratati e pagata una certa tariffa annuale, mettono a disposizione una interfaccia on line minimale che, tramite semplice movimenti col mouse, permette di “assemblare” come in un lego virtuale icone, blocchi di testo e immagini che si incastrano magicamente tra loro e creano un sito bellissimo e appariscente fatto di elementi colorati tutti allineati perfettamente tra loro, con foto che scorrono, testi tutti animati e altri allegri effetti. Ma il bello finisce qui.

Finto il lavoro si ottiene un “impilamento” di oggetti che, per quanto liberi di spostarsi a nostro piacimento, resteranno sempre all’interno di uno schema preconfezionato che è quello del servizio stesso che lo offre. I temi e modelli saranno anche tanti e vari ma ci sarà sempre una delusione data dall’impossibilità di mettere un particolare testo più a sinistra o più a destra, un logo più o meno grande, un effetto di animazione più o meno veloce. Ma anche accettando lo schema proposto dal servizio che, nonostante i brevissimi tempi di redazione promessi di un giorno o addirittura 5 minuti, raramente potrà lo stesso essere completato in meno di due o tre giorni.

A prescindere però dall’estetica, ben altre questioni possono mettere in dubbio la convenienza dell’impresa.  Certo se all’utente serve un “sito locandina“, con un breve testo, qualche foto e l’indirizzo per contattarlo i sopracitati servizi sono ampiamente soddisfacenti, ma cosa fare se sorgono altre necessità come la traduzione in inglese, l’inserimento di un modulo di contatto, l’inserimento della privacy (obbligatorio), la mappa con indicazione del percorso per raggiungere il luogo scelto, tabelle, pulsanti di prenotazione ecc ecc?  Tali servizi promettono di fare anche queste cose ma il loro inserimento e configurazione è tutt’altro che intuitivo e non proprio alla portata di qualcuno che non l’ha mai fatto. Ecco allora che si sente strillare dagli incauti sottoscrittori del servizio “facile e immediato” appelli a chi ne sa più di loro come “non riesco a visualizzare il modulo”, “il sito è lentissimo”, “mancano voci in tabella”, “non mi esce la traduzione”, “la mappa mi visualizza solo l’Africa”, “non funziona per nulla il bottone” o “rimanda ad un’altra pagina con scritto 404”. Insomma il concetto è che va bene quando va tutto bene ma al minimo problema si va nel panico e non si riesce a risolvere, magari perdendo la fiducia nei clienti che non riescono a caricare la bellissima pagina dell’azienda perchè è stata inserita un’immagine non ottimizzata di 10 mega…

Intendiamoci: i servizi citati non sono per niente male come funzionalità e nel corso del tempo sono anche migliorati molto; veramente con essi si riesce ad ottenere presentazioni efficaci e al passo coi tempi, ma il consiglio per chiunque voglia realizzare un sito con un minimo di funzionalità in più rispetto al “sito locandina” è però quello di affidarsi a professionisti e valutare secondo le proprie esigenze, se non altro perchè questi saranno sempre presenti in caso di difficoltà o se si vuole cambiare qualcosa nel sito. Non conviene perdere il proprio tempo a fare qualcosa che non si sa fare: non si risparmia, ci si rimette anche solo di tempo!!

Ormai le agenzie di web-marketing sono ovunque anche nelle piccole città e sapranno consigliarvi per il meglio. Se per esempio vi volete affidare a questo studio sarò felice di farvi un preventivo gratuito consigliarvi da dove partire. La scelta dell‘Hosting (Il “terreno” dove andremo a costruire la casa-sito) è la prima operazione, io per esempio uso Serverplan (link qua sotto) e comunque un incontro di persona chiarisce meglio le necessità e le aspettative del cliente.